Le esortazioni di Giovanni Battista e la crudele pavidità di Erode, la predicazione ed i miracoli di Gesù, il giudizio del Sinedrio e la condanna di Ponzio Pilato in una rappresentazione carica di emozione. Poi la salita al Calvario attraverso le vie del paese fino al Castello Odescalchi, dove in una splendida fusione di musica e giochi di luci ha luogo la Crocifissione.

Tante foto per ricordare tutti coloro che con impegno e passione dismettono i loro panni abituali e per un giorno diventano attori, per dare volto e voce a Gesù Cristo ed ai personaggi che lo attorniano.

Tante foto per ringraziare tutti coloro che, nascosti "dietro le quinte", si adoperano affinché lo spettacolo non deluda chi viene a vederlo.

Ci vorrebbero tante foto per ringraziare anche il folto pubblico che ci segue ogni anno (e non sono soltanto i nostri compaesani) e che con la sua presenza ed il calore degli applausi ci dà sempre nuova energia per continuare a mettere in scena la Passione di Cristo.